In memoria del prof. Calogero Sciortino

14-11%2B%252811%2529.JPG

La morte del Professore Calogero Sciortino è un grande lutto per il Liceo Classico “Empedocle” di Agrigento e per l’intera Scuola agrigentina, dove ha a lungo operato, anche in qualità di formatore per tanti giovani docenti. Sotto il profilo umano e professionale, il Prof. Sciortino ha saputo svolgere un’opera educativa, che ha profondamente inciso sul percorso di crescita di tante generazioni, orientate dal suo insegnamento all’apertura critica delle idee, al rispetto del pluralismo ideologico e culturale e al riconoscimento dell’alterità come valore. Il suo indiscusso carisma e la sua autorevolezza nel porsi come modello di riferimento coerente e significativo ne hanno fatto un Maestro, capace di aiutare e stimolare i suoi studenti nella costruzione di una propria visione del mondo radicata in un substrato valoriale profondo, nutrita di amore per la filosofia e fondata sull’ esercizio della scelta e della libertà.
All’interno della Fondazione “Empedocle” per la promozione della cultura classica, di cui è stato uno dei fondatori, ha dato un contributo di alto rilievo, con la sua presenza propositiva e qualificata, con il suo apporto di idee e con i suoi interventi, sempre ricchi di tensione ideale e di acuta intelligenza. Alla sua sensibilità si deve quell’aspetto peculiare della mission della Fondazione, che guarda alla possibilità di stabilire un rapporto tra generazioni passate, presenti e future, accomunate dal riconoscimento dell’importanza degli studi classici e dall’impegno per la loro promozione.
Se ne va un testimone importante del rapporto scuola/società degli ultimi quarant’anni, un intellettuale che ha vissuto la storia della nostra città, con la passione della cultura e l’altezza morale della sua humanitas.

Agrigento, 5.3.2021

Dott.ssa Anna Maria Sermenghi

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to Twitter